Qui sotto trovi i racconti più recenti pronti da srotolare... Se ti va di saltare di palo in frasca qui a lato c'è l'archivio racconti. Iscriviti alla newsletter e fai un salto anche su "Pensa se avrei studiato!!!" (il disegno del banner con il gatto blu è di Tsu-mina)

mercoledì 22 aprile 2015

Il Cavalier Branzetti (every day is a special day) - di G. Gatto

Il Cavalier Branzetti (every day is a special day)

Da: Eugenio Siniscalchi 
(e.siniscalchi@rentayacht.it)
Inviato: martedì 25 maggio 2004 16.17
A: Eusebio Branzetti 
(cav.branzetti@branzetti.com)
Oggetto: Ricezione acconto noleggio Luna Bianca
Gentile Dott. Branzetti, Le confermo la ricezione dell’acconto di ventimila euro e la Sua prenotazione del Caicco novanta piedi “Luna Bianca” dal 15 al 31 luglio con imbarco a Palma de Majorca e programma di navigazione da definire e concordare insieme. Se lo desidera può inviarmi alcune note riguardo i suoi desiderata e quelli dei suoi ospiti per poterLe offrire un soggiorno in linea con le sue migliori aspettative.
La ringrazio e Le porgo cordiali saluti
Eugenio Siniscalchi
Rent a Yacht srl

Da: Eusebio Branzetti (cav.branzetti@branzetti.com)
Inviato: mercoledì 26 maggio 2004 07.36
A: Eugenio Siniscalchi (e.siniscalchi@rentayacht.it)
Oggetto: Reply: Ricezione acconto noleggio Luna Bianca
Egregio Dott. Siniscalchi, La ringrazio della sua pronta comunicazione. Voglia prendere opportuna nota di alcune informazioni contenute nell’allegato che riguardano la mia persona, i miei ospiti e le nostre abitudini e che mi auguro Lei terrà nella dovuta considerazione. Ritengo siano tutti elementi rilevanti per il brillante successo della nostra vacanza.
Ricambio saluti cordiali
Cav. Eusebio Branzetti
Branzetti & Figli Spa

Riccardo, è arrivata l’e-mail di Branzetti, il gruppo che dovrai scarrozzare la seconda metà di luglio”
Si, dottore, grazie, la metta lì con le altre carte, per la cambusa ci penserò qualche giorno prima”
Mi sa che devi cominciare a pensarci adesso!”
Ma siamo a maggio!”
Appunto. Non hai capito. ...Te la leggo:
Tutti gli ospiti sono italiani, godono di ottima salute, sono persone simpatiche, affabili ed hanno esperienza di mare e navigazione da crociera”
E sti cazzi non ce lo vogliamo mettere?!”
Riccardo, per favore!
Di seguito le indico i nominativi e l’età dei miei ospiti ai quali è gradito che l’equipaggio si porga con deferenza e con il LEI”.
Riccardo scatta ironicamente sull’attenti e poi ride in modo sguaiato
Siniscalchi continua: “… Daniele Lombardi di anni 58, Massimiliano Ghislanzoni di anni 57, Maurizio Fontebuono di anni 59, Emanuela D’Astoli Perini di anni 58, ...
Tutti ragazzotti de primo pelo, eh! ... Annàmo bene!”
...Roberto Maria De Maddis di anni 63, Fausto Branzetti di anni 64, Antonella Candelieri di anni 56, Guido Bertolucci di anni 30, Diana Branzetti di anni 21, Ilaria Meneghetti di anni 54 e MariaGiovanna Candelieri di anni 15”
E speriamo che almeno la figlia sia bona! In mezzo a sto gruppo de giovani marmotte sai che due palle!!!”
Riccardo, a volte la tua volgarità continua a stupirmi! Ci sono anche alcune foto della comitiva, ecco questa deve essere la figlia”
Oh madonna! Un incrocio fra uno scorfano, un boiler dell'acqua calda e una cozza pelosa!”
Riccardo!” sospira e poi continua “… Arriveremo a Palma de Maiorca direttamente da Milano Malpensa al mattino presto di martedì 15 luglio. La prego di inviarmi i dettagli relativi al porto turistico presso cui Luna Bianca è ormeggiata per poter raggiungerlo in taxi senza problemi di sorta”
A furbo, di porto ce n’è uno solo. Non ti puoi sbagliare”
Riccardo, guarda che siamo solo all’inizio, se mi interrompi in continuazione!”
Si, mi scusi, vada avanti dottore”
“… Gli ultimi due ospiti più il sottoscritto raggiungeranno Luna Bianca soltanto il giorno seguente, mercoledì 16 luglio. Arriveremo a bordo del Caicco la mattina presto direttamente all’ancoraggio notturno, per mezzo di un piccolo motoscafo. Se il tempo lo consente io suggerirei una rada per l’ancoraggio chiamato - Corno dell’Elefante - oppure qualsiasi insenatura fra quelle di Tapa Chica e Las Puntas. Cortesemente mi faccia sapere se l’equipaggio pensa che sia possibile essere al Corno dell’Elefante (non troppo distante dalla costa nord di Tapa Chica), conosco molto bene tutti quei luoghi poiché ci sono stato più volte con differenti imbarcazioni a vela e non (anche più grandi di Luna Bianca).
Della serie: - Non mi dite che la baia non va bene… nun ce provate ... - E’ svejo questo! Capo è sicuro che ce devo andà proprio io?”
Fai poco lo spiritoso, sei tu lo Skipper di Luna Bianca per tutta la stagione estiva... O ti vuoi cercare un altro lavoro?”
No, no, a me questo spaccapalle intergalattico mi sta già simpatico!” e sospira.
Siniscalchi continua a leggere: “… Le nostre attività preferite durante il Charter:
dormiremo sempre a bordo durante la notte, ci piace camminare sulle isolette disabitate e prendere il sole e fare il bagno sulle spiagge vergini...
Seh, a trovalle!” sottolinea lo skipper
“… vivere in relax guardando come volge la giornata, andare a vela, praticare lo sci d’acqua (se il mare è davvero calmo), nuotare, fare snorkelling, esplorare le baie con il tender, ammirare il tramonto sorseggiando un drink dal pozzetto della barca.
Molto poetico. … Ma 'sto tipo pare un po’ strano solo a me?!” e ride
Riccardo, c’è poco da ridere... Questo paga! … Durante le ultime 48 ore precedenti il mio arrivo a bordo non sarò reperibile presso la mia azienda quindi Le lascio i miei numeri di cellulare per potermi contattare 335.454545 e 349.989898”
Ma c’è o ce fà?!? Sembra che dobbiamo partire con lo Shuttle!”
Temo che il peggio non sia ancora arrivato...”
Il peggio?”
Senti qua …ALIMENTAZIONE l’ha scritto tutto in maiuscolo”
Ahia!”
Ecco, bravo. - Ahia - mi sembra il termine più adatto
... noi amiamo la dieta mediterranea e la cucina italiana, con qualche disgressione in quella internazionale. Di seguito le nostre preferenze in dettaglio per quel che concerne il cibo e le bevande”
E quel – in dettaglio – che mi preoccupa. Vada avanti, mi sono seduto...”
“… MAI – lo ha scritto di nuovo tutto in maiuscolo! – UTILIZZARE CIBO CONSERVATO (qualcuno di noi è allergico). Ecco la Struttura dei pasti:
colazione: spremuta di arancia e succo di ananas (preparati freschi con spremiagrumi e frullatore – utilizzare esclusivamente frutta fresca)
e molto piscio anche, ... a temperatura ambiente! – pensa Riccardo
... The Twinings (aromi Earl Grey, English breakfast, Prince of Wales), caffé (utilizzare esclusivamente Illy caffé in grani, macinato fresco), cappuccino (latte fresco, assolutamente NON a lunga conservazione)”
Crisi di riso isterica di Riccardo con principio di soffocamento. Siniscalchi gli da qualche energico colpetto sulla schiena. Lo skipper si riprende...
... Toast di prosciutto cotto e formaggio morbido fresco (no sottilette!)...”
Eh, ma scherzi? Ma sei matto le sottilette?! Noo quelle so’ veleno! Non sia mai!”
...croissant, brioche, latte fresco, cereali, burro, pane, confetture, marmellate e miele, uova alla coque”
La risata strozzata è diventata ormai un singhiozzo sibilante e sincopato, Riccardo continua a pensare a fantasiosi e irriferibili possibili sabotaggi di cibo e bevande... “Dottore per il latte fresco tutte le mattine potremmo anche tenere a bordo una mucca... poi durante la vacanza le insegnamo a fa’ sci nautico!!!”
Questa volta ride anche il dottor Siniscalchi, che continua a leggere:
... Snacks: solo verdura fresca (carote, sedano, rapanelli, insalata) e olive. MAI noccioline, arachidi, frutta secca o biscotti - Questo lo ha proprio sottolineato! - Pranzo: se si è in rada o comunque all’ancora un primo piatto (pasta o riso), insalata mista e frutta, se si fosse in navigazione solo insalata mista (con olive e formaggio) o insalate e formaggi misti a parte. Cena: antipasto leggero di vegetali-verdure, un primo piatto (zuppa di vegetali o legumi, oppure pasta o risotto) ed il secondo di pesce tutti i giorni. Carne solo per la cena del primo giorno. Pasticceria o frutta e gelato (Haagen Dazs). NOTA IMPORTANTE: in relazione alla verdura fresca è accettabile un rifornimento presso i mercati locali di verdura fresca al massimo ogni due-tre giorni. Non acquistate il pesce o la carne (ad esclusione di quella per la prima cena). Per provvedere al pesce ho un sistema molto semplice, tutti i giorni andremo a reperirlo direttamente da una pescatore di nostra fiducia”.
Miiinchia, ... questo tutti i giorni vorrà essere accompagnato a terra con il tender per prendere il pesce da questo amico suo... ho già capito che al massimo ci allontaniamo da Palma due-tre miglia. Ma perchè non se ne vanno in albergo?!? Hai voglia a trovare spiagge incontaminate e baie deserte! ... ma perchè sta gente non se ne sta a casa?!?”
... Voglia infine prendere nota che alcune signore che saranno a bordo sono vegetariane”
Ecco, ... ‘a vegetariana me mancava! Abbiamo finito?”
Veramente no...”
... Per quanto riguarda le bevande provvederete voi ad acquistare:
Vino e alcolici: Champagne (Veuve Clicot) n. 10 bottiglie e n.4 bottiglie (75 cl.) di Sherry Lustau San emilio Pedro Ximenez 17%Vol. Il Vino: porteremo con noi circa 60 bottiglie di vino toscano e piemontese.
Birra: 60 bottiglie da 33cl di Carlsberg, 60 bottiglie da 33cl di Corona extra
Liquori: 2 bottiglie (70 cl.) Mount Gay Rum. Eclipse. Barbados Rum 40%Vol. Brandy e Whisky non sono richiesti. Bevande analcoliche: Nestea senza zucchero e Coca Cola Light q.b. Acqua: Levissima o SantAnna (senza anidride carbonica aggiunta)”
- Te ce la metto io l’anidride carbonica, nun te preoccupà... - “Mò abbiamo finito però!?”
No. Seguono cinque pagine, ... cinque pagine fitte fitte di menù ed esempi di preparazione di piatti. Tutto descritto con minuzia nei particolari, cosa gli piace, cosa non gli piace, come va cucinato, con quali spezie...”
Dottore. Mi dica la verità. E’ uno scherzo? Questo tipo esiste veramente?”
Esiste, esiste, ... ed è ricco sfondato...”
E pure stronzo sfondato!!!”
Riccardo! ... Spero che la cuoca sia all’altezza! Ti leggo alcune perle”
... NO CARNE ad eccezione di una volta massimo a settimana: costolette di agnello al barbeque o cosce e ali di pollo al barbeque o al forno. Non sono assolutamente graditi (ha sottolineato pure questo): salsiccie, patè, maiale (ad eccezione di prosciutto crudo San Daniele autentico o Jamon Serrano originale), succhi in bottiglia (eccetto succo di pomodoro), MAI UTILIZZARE CIBO CONSERVATO tutto maiuscolo ovviamente
Aridaje!”
Eeeh ... e poi c’è questo elenco infinito di esempi di piatti, dai tipi di tartine ai tipi di pasta e condimenti, i tipi di insalate, gli ingredienti graditi e quelli sgraditi e come condirle, vari altri messaggi minatori tipo: MAI NOCCIOLINE O FRUTTA SECCA, le creme, i consommè... Guarda solo delle creme ne elenca una ventina: di mandorle, di zucchine, di sesamo, di patate, di spinaci, di lenticchie di carote, di funghi, di cavolo, di piselli, di crescione, ...”
Basta la supplico”
Senti quà sulla pasta specifica che nella carbonara bisogna utilizzare guanciale tagliato molto sottile e cuocere l’uovo solo per pochi secondi, poi ovviamente negli Spaghetti al pesto chiarisce che il pesto deve essere fresco (no conservato) con basilico, pinoli, olio extra vergine di oliva. E mette le ricette di ogni cosa, dove puoi usare questo e dove puoi usare quello. Si va dalle acciughe ripiene alla ligure al tortino di alici all’arancio, dal rombo allo sherry alla spigola alla marsigliese, dall’astice alla catalana ai moscardini in guazzetto. E poi crespelle ripiene di mazzancolle, filetti di sanpietro al cartoccio, melanzane alla nizzarda, triglie alla livornese, frutti di mare al gratin, coda di rospo alla messinese, risotto all’aragosta, vari tipi di sformati di verdura, oltre ai tipi di pesce e come cucinarlo ribadisce di non comprarlo che ci penseranno loro quotidianamente.... Comprati un paio di libri di cucina, vai. Ma buoni eh!”
Sarà una lunga, lunghissima estate” sospira Riccardo scuotendo sconsolato la testa.
Ah, per il dessert SOLO frutta fresca. E concesso il dolce, ne elenca tipi e ingredienti, ma solo alla fine della cena
Riccardo si allontana imprecando come un turco ottomano, poi aggiunge
In questi dieci anni di lavoro sulle barche ne ho viste tante, ma uno coglione e matto scoppiato così mai, giuro!”
Aspetta, ascolta, chiude così” inseguendo Riccardo che provava ad allontanarsi “… Durante la vacanza non ci sarà nessuna celebrazione speciale (compleanni o anniversari) ma ogni giorno dovrà essere un giorno speciale! - E poi lo ripete nel suo inglese - No any special celebration, every day should be a special day - Piglia e porta a casa!”
Capo, non so davvero se ridere o piangere...” ed esce dall’ufficio.

Sei mesi dopo. Novembre. Squilla in telefono negli uffici della Rent a Yacht, Siniscalchi risponde:
Pronto”
Buonasera, sono il Cavalier Branzetti”
Oh, buonasera cavaliere, sono Siniscalchi, come sta?” inchinandosi impercettibilmente ma con deferenza “A cosa debbo il piac…”
Bene, bene” interrompendolo “vorrei parlare con lo skipper di quest’estate, … coso lì, Riccardo”
Mah, veramente Dottore, dopo tutto quello che vi ha combinato, … beh, si, abbiamo avuto delle pesanti discussioni e ora non lavora più per me. Anzi colgo l’occasione per rinnovarle nuovamente le mie più sentite scu…”
Va beh, va beh” lo interrompe di nuovo Branzetti “Quindi non sa dove posso trovarlo?”
Sinceramente non saprei… Posso esserle utile io in qualche modo?”
Ma no, ma no… cosa le devo dire…”
Sei lunghi secondi di silenzio. Come quando nei reality show della tv commerciale dicono – il concorrente eliminato è – e poi fanno una pausa infinita.
Pronto?”
Si, si, sono qui… è che non so come… vede mia figlia Diana…”
Si?”
“… Ecco, piange in continuazione, non parla che di lui…”
Ah”
Ma soprattutto è incinta.”


Giuseppe Gatto
www.giuseppegatto.com

venerdì 6 marzo 2015

LA ICS ROSSA (di Giuseppe Gatto)

LA ICS ROSSA
(di Giuseppe Gatto)



“Bella Mollè, com’è?”
“Bella fra’, tutt’a posto, a te come va?”
“Semo stati cò la mi regazza a Venezia, tu vedessi che spettacolo. Troppo bella!”
Eh, … magari se il Venezia torna in serie A ce posso anna’ in trasferta!”
 “Ammàzza quanto sei ‘gnorànte!”

Il Molletta ha trent’anni e non si perde una partita della Roma da quando ne aveva dodici. La Maggica, come la chiama lui ce l’ha conficcata nella testa. Fa l’agente di commercio per una grande ditta di abbigliamento, un ragazzo semplice, romano de Roma. Da generazioni. Alto, magro, con un sorriso allegro perennemente stampato in faccia, una risata rumorosa e coinvolgente e capelli ingovernabili che gli incorniciano il volto.
E ora sta raccontando, ridendo e gesticolando, la sua ultima mandrakata al suo amico al bar:

Ma o sai che m’è successo sabato?” dice assumendo un’espressione e un tono da agente segreto “So ìto allo stadio ce stava Roma - Genoa, de solito, o sai, arìvo sempre prima, invece al lavoro ho perso ‘nsacco de tempo, poi sto cazzo de traffico, insomma so’ arivàto tutto de corsa che la partita stava ppè inizià”

L’amico non si perde una parola con gli occhi attentissimi. E lui continua:

“Arìvo al tornello e già si sentivano i boati del pubblico da dentro. Stavo a rosicà na cifra! Metto l’abbonamento nella fessura: la ICS ROSSA!”
“Eh?! La ICS che?”
Ma si, ce stà lo schermetto, come ‘n televisorino, con i led: pallino verde vai, ics rossa fermo, nun passi, tornello bloccato! Me comincia a salì ‘r sangue ar cervello, tolgo e infilo la scheda dell’abbonamento due, tre volte, sempre quella cazzo de ics rossa!” alza il tono della voce “Guardo la mano. Nun so’ annàto a prènde l’abbonamento dell’artr’anno?!? Volevo morì!”
“Mortacci tua!”
Molletta continua, sottolineando la drammaticità di alcuni passaggi con il tono della voce e gesticolando come un matto: “Oh, da dentro i boati se sentivano sempre più forti! Me so precipitato fuori ppè compra ‘nbijètto ma gnènte, nun c’era manco ‘n bagarino. Torno indietro m’attacco al tornello come ‘n polipo allo scoglio, come ‘na scamorza ‘n padella, me ce sò squajàto sopra, sventolavo l’abbonamento e ho cominciato a gridà: – ve prego fateme entrà! Ve prego, ho sbajàto abbonamento, ho preso quello dell’anno scorso, sò abbonato, sò abbonatissimo, v’o giuro!!! – Se avvicina uno della sicurezza, me pija l’abbonamento e va a parlà con un responsabile, torna da me e me fa entrà. ME FA’ ENTRA’ hai capito? Forse pure perché stavo ancora ‘n giacca e cravatta e parevo 'na persona seria! Me lo so abbracciato forte, jè l’ho detto: – grazie, grazie, m’hai sarvato la vita, te vojo bene! – E so’ scappato a vedè la partita.”

L’amico e la sua ragazza lo guardano ammirati e continuano a ridere

“Ahò, te dico 'n partitone: uno a zero per noi, due a zero, poi due a uno e due a due, … hai capito? Hanno rimontato du’ gol quèi fiji de ‘na mignotta! E finalmente il tre a due d’a’ vittoria, … àmo vinto, ma che smartìta! Pensa si nun ero entrato!”

“Doppia smartita! Pè entrà e pè la partita” sottolinea l’amico

“Anfatti”
poi fa una pausa, pensieroso e quindi aggiunge
O sai che te dico? Io l’anno prossimo l’abbonamento nun lo faccio. Rifaccio uguale, tutte ‘e domeniche! Jè faccio vedè quello de quest’anno e rifaccio ‘a sceneggiata. pàra pàra! … Solo me toccherà cambià ingresso ogni volta.”

E’ andata proprio così.
Me l’ha raccontato er Molletta in persona.

ESTATE ROMANA - Edilet 2007 - racconto Lo Stereo. Estate Romana

L’Estate Romana

L’estate romana non è solo una calda stagione in città, è anche il titolo di una serie di manifestazioni che si tengono ormai da tanti anni e che hanno coinvolto in un modo o nell’altro milioni di persone. Il tratto distintivo è sempre stato “l’effimero”, ovverosia la percezione della transitorietà di questi avvenimenti, che in una sera o in una settimana concentrano il loro senso e poi diventano ricordi. Se vogliamo, è l’idea buddista dell’impermanenza a dominare l’estate romana.
Tutto passa, tutto vale, niente dura.
E così, inevitabilmente,questa è la stagione degli incontri volanti, delle promesse che non reggono, degli amori che svaniscono all’alba, delle emozioni che crescono e crollano in una sera. Tutta materia eccellente per un racconto. La letteratura è tempo che scorre, che posa qualcosa, un granello appena, e vola avanti. È malinconia, nostalgia, abbandono. Così, attorno a questi attimi fuggenti, si sono raccolti tanti autori di racconti, nel tentativo di fissare sulla pagina quel vento caldo dell’estate, le immagini e le parole di una sera.
Ognuno ha qualcosa da ricordare, qualcosa che somiglia da vicino al senso ultimo dell’esistenza, dove tutto è importante perché nulla è per sempre.
(dalla prefazione di Marco Lodoli)
Dati: 2007, 172 pp., brossura
Prezzo: 10 euro


GIUSEPPE GATTO
fra i racconti finalisti con Lo Stereo. Estate Romana


ROMA DA SCRIVERE 2009 (Edilet) - racconto La Trattoria (G. Gatto)

Roma da scrivere 2009

Roma da scrivere 2009 - III edizione
 
In questa preziosa antologia si rimane incantati dalla magia che aleggia tra le pagine dei vari racconti che, via via, sembrano prendere corpo e anima. Si rimane catturati dalla forza che sprigionano le parole. Fiumi di parole, di emozioni spesso vissute in prima persona all'ombra della città eterna. Le trame che si susseguono, descrivendo Roma con mille sfaccettature, rendono musicali le parole, imprimendone sonorità e fascino. Nelle pagine non troveremo soltanto descrizioni e suggestioni, ma pezzi di vita che ci condurranno dentro ai sogni.
 
La Giuria del Concorso: Antonio Debenedetti (Presidente), Lorenzo Cantatore, Cettilia Caruso, Paolo di Paolo, Claudio Foti, Michela Monferrini, Augusta Morelli, Marco Onofrio, Fabio Pierangeli.
 
La Commissione del "Premio Museo Pigorini": Alessandra Serges, Egidio Cossa, Carlo Nobili, Loretta Paderni.
 
I vincitori del Concorso:  
Giuseppe Gatto, primo classificato  (biografia)
Giulio Catanzaro, secondo classificato, 
Giuseppe Cesaro, terzo classificato.
 
Menzione speciale: Tea Ranno.
 
Premio Museo Pigorini: Lorenzo Maria Posocco.
 
I finalisti: Antonio Antonelli, Alessio Lancioni, Carla Cucchiarelli, Antonio Dini, Silvana Turco, Diana Lagorio, Massimo Trifilidis, Andrea Venanzoni, Barbara Minniti, Eleonora Liburdi, Stefania Maria Agostini.

Dati: 2009,  pp. 184, brossura
Prezzo: euro 12